Avvisi ai naviganti

Blog > Avvisi ai naviganti > Telecasino
By rdo il Gio 05 Aug, 2010 10:22 CET

Telecasino

Avrei voluto chiamarlo in un altro modo, ma stavolta non c'e' scampo. Telecom Italia forse e' invasa dagli spammer; oppure da clienti col PC infetto da chissa' che cosa.

Chi utilizza la famosa connessione "Alice" di Telecom Italia ha, storicamente, occasionali e strani problemi di invio posta. Parlando per esperienza diretta, posso dire che nel 2005 mi sono trovato prima a dover inserire l'autenticazione SMTP, pena errori; poi a levarla, pena altri errori. Un anno o due piu' tardi, e' toccato (continuare a) utilizzare un SMTP di Interbusiness (una delle tante facce di Telecom Italia) soltanto per liberarmi alla svelta da una blacklist applicata senza alcuna verifica, tale per cui il relay uscente di Alice improvvisamente rifiutava la posta inviata dagli utenti di Alice stessa(!).

Tutto e' andato bene per un certo tempo, ovvero fino a quando non ho rifatto il server di posta interno e ho reimpostato il server SMTP di default, out.alice.it. Tutto e' andato bene per un altro po' di tempo finche', quest'anno, mi sono ritrovato di fronte a problemi gravi, di ritardata (giorni, non ore) o mancata consegna dei messaggi. Scoprendo che i server SMTP di Interbusiness adesso rifiutano la posta degli utenti Alice (troncano la connessione dichiarando errore permanente, trattando altri utenti Telecom come il primo spammer che passa), ho dovuto ripiegare su mail.tin.it, aiutando nel contempo a risolvere un problema analogo di un collega, anche lui utente Alice.
La soluzione e' durata poco, poiche' negli ultimi giorni hanno ricominciato a presentarsi i casi di messaggi non inviati (di notifiche d'errore con la causa esatta del problema, nemmeno l'ombra, naturalmente). Dare la colpa ad Agosto non mi sembra una scusante, poiche' sono parecchi mesi che il livello di servizio del piu' grosso provider italiano sembra scaduto a livelli da "cantinaro all'angolo" (il che giustifica pienamente la scelta di farmi in casa non solo il server web ma anche quello di posta).

I problemi con Alice, infatti, sono stati inframezzati dalla chiamata per aiuto da parte di un caro amico, che improvvisamente non riusciva piu' ad accedere alla propria casella di posta elettronica Virgilio (altra delle tante facce di Telecom Italia). La disfunzione colpiva il protocollo POP3, con mancata autenticazione, mentre l'accesso Webmail sembrava funzionare; il che metteva istantaneamente fuori gioco problemi del PC e del modem. "Sembrava funzionare" significa che, da quelle parti, le linee telefoniche Telecom Italia perdono come colabrodi (sembra sia un problema risaputo, ma da qualche mese va peggiorando anche quello) e quindi l'accesso Webmail e' pressoche' inservibile. Un giretto su Google, infine, permette a chiunque di scoprire che non e' la prima volta che Virgilio "sbatte fuori" i suoi stessi utenti dai server di posta.

Da oggi il mio Exim personale e' impostato per eseguire SMTP autenticato, con i dati di un altro mio account, presso un provider non-Telecom. Cosa potranno fare altri utenti inguaiati, non lo so proprio. Forse, invece di mandare in mobilita' volontaria (=incentivata, ovvero pagata) la gente, sarebbe meglio pensare a risolvere ben altri problemi. Qualche anno fa, ancora se lo ricordano in tanti, ad andare in crisi mistica furono i DNS, con conseguenze da eta' del bronzo.

Menu