Neanche gli Dei

"Contro la stupidita' neanche gli Dei possono nulla.", citazione da un famoso proverbio e titolo di un (bellissimo) romanzo del Buon Dottore, Isaac Asimov. Rassegna estrema, leggere con moderazione. Le avventure del Sistemista Olografico d'Emergenza sono tutte realmente accadute, anche se e' dura crederci. I nomi (anche di dominio) all'interno di esse sono stati cambiati, per proteggere gli innocenti.
pagina creata da admin il Gio 31 Aug, 2006 20:01 CET
Last post Dom 17 Jul, 2011 20:53 CET
(165 Messaggi | 8812 Visite | Attività=2.00)
Cerca:
By rdo il Dom 17 Jul, 2011 20:53 CET

Buon appetito, neh?

Siete a tavola. Dato che siete a tavola, c'e' accesa la scatola delle cazzate. Si', l'Arma Finale del Dottor Goebbels. Ovvero, la TELEVISIONE.
Probabilmente state guardando il vostro programma preferito. Piu' probabilmente il vostro programma preferito non va piu' in onda in orari normali da almeno dieci anni e vi tocca sorbirvi quel che c'e', di solito qualche cazzata all'italiana. Probabilmente siete li' con quella cosa accesa solo per riempire il silenzio, magari in attesa delle cronache delle sventure del momento o della razione quotidiana di siamo-noi-quelli-buoni-e-fate-bene-a-sostenerci, rigorosamente del vostro colore preferito. Fin qui, tutto bene, o quasi.
I programmi si interrompono per la pubblicita'. Ormai, anche qui, niente di strano: una volta aveva i suoi spazi ben definiti (chi si ricorda Carosello?), mentre oggi ve la ritrovate infilata nei posti piu' incredibili, dal segnale orario alle previsioni del tempo, alle schermate di quella cosa altrimenti utliissima chiamata teletext. Fin qui, di nuovo, tutto normale; solo che...

  • Qualcuno vuole decidersi a spiegare come fa un bambino di un anno scarso a pisciare il doppio del suo peso? Soprattutto, come fa un pannolino spesso si' e no mezzo centimetro ad assorbire tutta quella roba senza nemmeno sgocciolare intanto che il cucciolo gattona felice per tutta la casa?

  • Quale dei due porta la dentiera? Immagino che a questo sia facile rispondere: si prende una spranga di ferro e si provvede direttamente a rompere tutti i denti a uno dei due. Si', la postina lo sappiamo gia' che la porta: tutta l'Italia lo sa, che la porta, ormai; e si sa che, in ogni casa dove consegna la posta, entra e si spara un po' di amaretti o di torrone. Praticamente, lavora tra uno spuntino e l'altro. Bell'esempio davvero.

  • Che cosa dire di quei giorni? Si', quelli li': sembrano tutte pronte a buttarsi dall'aeroplano col paracadute per celebrare l'avvenimento. Un giorno di questi chiedo a una che voglia ne ha di farlo; ma prima mi procuro un casco bello robusto.

  • Ah, a proposito: la terza eta'. Si piscia e si caga come leoni, sul posto, senza che nessuno se ne accorga. Questa si' che e' vita.

  • No, non serve appartenere alla terza eta'. "Piccoli problemi di incontinenza" possono capitare a chiunque, ma chissa' perche' soprattutto alle donne (anche qui, ci sarebbe da chiedere che cosa ne pensano). De gustibus: secondo me sono piu' carine in tanga che col pannolone.

  • Lo sapete che il WC di casa vostra e' pieno di germi schifosi, vero? La' in alto, all'interno del bordo: non e' piu' un water, ormai e' diventato un condominio (abusivo, ovvio), coi germi che se ne stanno li', come voi, a guardare la televisione e a dire, proprio come voi, "che vita di merda". Tranquilli: c'e' il nuovo prodotto, che vi invitiamo a comprare e spargere copiosamente nella tazza del cesso. Ammazza il 99,99% dei germi, ovvero tutti tranne uno: quello piu' bastardo. Per quello, siamo spiacenti, ci vuole proprio il napalm.

Luciana Littizzetto, dove sei quando c'e' piu' bisogno di te? Vendicaci, o paladina dalla lingua mordace! Non ne possiamo piu' di beccarci a ogni pasto robaccia (catodica e, ultimamente, a schermo piatto)!
By rdo il Sab 12 Mar, 2011 14:02 CET

Pro e contro

C'era una volta -e c'e' ancora, perche' non e' nemmeno morto; anzi, probabilmente commenterebbe con la sua consueta sagacia- Giulio Andreotti. Capo del Governo numerose volte, ministro piu' volte, in poche parole lo si puo' descrivere dicendo: una vita passata in Parlamento. Basta tornare indietro con la memoria di una ventina d'anni per ricordarsi di quando qualunque cosa sbagliata succedesse era colpa di Andreotti. Ci hanno perfino fatto una canzone.

Il parallelo con quanto succede oggi e' lampante; al punto da pensare che allora fosse ancora una situazione piu' "leggera". Siamo veramente caduti in basso -o forse lo siamo sempre stati?- se si deve ridurre la politica all'essere pro o contro una singola persona. Il che puo' benissimo avvenire, dato che tutti abbiamo avuto le nostre simpatie o antipatie; ma non e' che il confronto dovrebbe avvenire su cose un po' piu' concrete, come l'azione di governo, le leggi o le proposte di legge? Avviene sempre meno spesso, ed e' un grosso problema.
By rdo il Mer 16 Feb, 2011 18:29 CET

Stupidi vs. RFC (e tutti noi) 3-0

Questa avrebbe dovuto essere un'avventura del Sistemista Olografico d'Emergenza (C) (R) (TM) ma e' troppo grossa. L'SOE e' un programma di front-end con database diagnostico incorporato, creato per tentare di automatizzare l'assistenza tecnica presso i provider Internet. Ovvero, un personaggio pensato per presentare in forma (di solito) anonima le peggiori cazzate mai viste nei computer e nelle reti di comunicazione dei medesimi.

Le RFC (Request For Comments) sono documenti che spiegano come funzionano i protocolli di rete utilizzati in Internet, a partire dal TCP-IP stesso. La RFC 1918, in particolare, delimita le reti cosiddette private, la piu' famosa delle quali e' la 192.168.1.0; ma ce ne sono altre. Proprio per evitare sovrapposizioni (overlapping) nel connettere reti differenti (magari in VPN, sorta di connessioni punto-punto crittate che viaggiano "a cavallo" della normale Internet), anche la classe 10.0.0.0/8 e le classi da 172.16.0.0/16 a 172.31.0.0/16 sono riservate alle reti private, e vengono utilizzate in abbondanza da alcuni sysadmin che si pongono il problema. Tanto per metterci del suo, Microsoft utilizza d'abitudine anche un'altra classe, la 169.254.0.0/16, per quei PC con Windows che sono attestati su una rete senza IP statico e senza DHCP. Anche tale rete e' da intendersi come privata. Infine, tanto per aggiungere qualcosa, l'ARIN stesso ha dichiarato occupate, ma senza specificare perche' o da chi, intere classi scherzosamente note nell'ambiente come reti "martian", marziane; e finisce dritto nelle maglie dei migliori antispam chiunque le adoperi per la propria rete interna e poi pretenda di spedire posta elettronica fuori dalla propria organizzazione. Poi dicono pure che stanno finendo gli IP; ma questo e' un altro discorso.

Proprio oggi, durante un banale test nel raggiungere una destinazione oltreoceano, in un tracciamento effettuato da una connessione residenziale Telecom, ci si e' imbattuti in quanto segue.

4 r-bs48-vl19.opb.interbusiness.it (80.20.178.152) 38.285 ms 37.821 ms 36.910 ms
5 (172.17.6.133) 42.479 ms 41.098 ms 41.110 ms
6 172.17.6.89 (172.17.6.89) 41.011 ms 39.709 ms 40.640 ms
7 te1-9-1-0.milano26.mil.seabone.net (93.186.128.77) 41.792 ms 40.814 ms 41.347 ms
8 te1-1.newyork51.new.seabone.net (195.22.216.193) 135.275 ms 136.103 ms 137.727 ms


Non credendoci, si e' eseguita una scansione di quella che, a rigore, avrebbe dovuto essere una rete irraggiungibile. Ecco il risultato.

Starting Nmap 5.00 ( http://nmap.org ) at 2011-02-16 18:11 CET
Host 172.17.6.0 is up (0.17s latency).
Host 172.17.6.1 is up (0.045s latency).
Host 172.17.6.2 is up (0.046s latency).
Host 172.17.6.3 is up (0.047s latency).
Host 172.17.6.4 is up (0.047s latency).
Host 172.17.6.5 is up (0.048s latency).
Host 172.17.6.6 is up (0.052s latency).
Host 172.17.6.7 is up (0.056s latency).
Host 172.17.6.8 is up (0.056s latency).
Host 172.17.6.9 is up (0.056s latency).
Host 172.17.6.10 is up (0.058s latency).
Host 172.17.6.12 is up (0.043s latency).
Host 172.17.6.13 is up (0.043s latency).
Host 172.17.6.14 is up (0.043s latency).
Host 172.17.6.15 is up (0.043s latency).
Host 172.17.6.17 is up (0.047s latency).
Host 172.17.6.18 is up (0.048s latency).
Host 172.17.6.19 is up (0.043s latency).
Host 172.17.6.20 is up (0.043s latency).
Host 172.17.6.21 is up (0.049s latency).
Host 172.17.6.22 is up (0.050s latency).
Host 172.17.6.23 is up (0.052s latency).
Host 172.17.6.24 is up (0.055s latency).
Host 172.17.6.25 is up (0.17s latency).
Host 172.17.6.26 is up (0.041s latency).
Host 172.17.6.27 is up (0.057s latency).
Host 172.17.6.28 is up (0.057s latency).
Host 172.17.6.29 is up (0.041s latency).
Host 172.17.6.30 is up (0.17s latency).
Host 172.17.6.31 is up (0.055s latency).
Host 172.17.6.32 is up (0.067s latency).
Host 172.17.6.33 is up (0.067s latency).
Host 172.17.6.34 is up (0.056s latency).
Host 172.17.6.35 is up (0.063s latency).
Host 172.17.6.36 is up (0.064s latency).
Host 172.17.6.37 is up (0.053s latency).
Host 172.17.6.38 is up (0.053s latency).
Host 172.17.6.39 is up (0.16s latency).
Host 172.17.6.40 is up (0.16s latency).
Host 172.17.6.41 is up (0.17s latency).
Host 172.17.6.43 is up (0.17s latency).
Host 172.17.6.44 is up (0.16s latency).
Host 172.17.6.45 is up (0.17s latency).
Host 172.17.6.46 is up (0.17s latency).
Host 172.17.6.47 is up (0.14s latency).
Host 172.17.6.48 is up (0.14s latency).
Host 172.17.6.49 is up (0.14s latency).
Host 172.17.6.50 is up (0.15s latency).
Host 172.17.6.51 is up (0.065s latency).
Host 172.17.6.53 is up (0.15s latency).
Host 172.17.6.54 is up (0.15s latency).
Host 172.17.6.55 is up (0.066s latency).
Host 172.17.6.56 is up (0.058s latency).
Host 172.17.6.57 is up (0.16s latency).
Host 172.17.6.58 is up (0.16s latency).
Host 172.17.6.59 is up (0.055s latency).
Host 172.17.6.61 is up (0.16s latency).
Host 172.17.6.62 is up (0.16s latency).
Host 172.17.6.63 is up (0.056s latency).
Host 172.17.6.65 is up (0.16s latency).
Host 172.17.6.67 is up (0.066s latency).
Host 172.17.6.68 is up (0.041s latency).
Host 172.17.6.69 is up (0.16s latency).
Host 172.17.6.71 is up (0.061s latency).
Host 172.17.6.73 is up (0.16s latency).
Host 172.17.6.74 is up (0.17s latency).
Host 172.17.6.76 is up (0.046s latency).
Host 172.17.6.77 is up (0.17s latency).
Host 172.17.6.78 is up (0.17s latency).
Host 172.17.6.79 is up (0.17s latency).
Host 172.17.6.80 is up (0.18s latency).
Host 172.17.6.82 is up (0.044s latency).
Host 172.17.6.83 is up (0.18s latency).
Host 172.17.6.84 is up (0.19s latency).
Host 172.17.6.86 is up (0.062s latency).
Host 172.17.6.87 is up (0.18s latency).
Host 172.17.6.88 is up (0.18s latency).
Host 172.17.6.89 is up (0.041s latency).
Host 172.17.6.91 is up (0.18s latency).
Host 172.17.6.92 is up (0.19s latency).
Host 172.17.6.94 is up (0.049s latency).
Host 172.17.6.95 is up (0.19s latency).
Host 172.17.6.96 is up (0.19s latency).
Host 172.17.6.97 is up (0.042s latency).
Host 172.17.6.98 is up (0.15s latency).
Host 172.17.6.99 is up (0.15s latency).
Host 172.17.6.100 is up (0.043s latency).
Host 172.17.6.103 is up (0.15s latency).
Host 172.17.6.104 is up (0.15s latency).
Host 172.17.6.105 is up (0.22s latency).
Host 172.17.6.106 is up (0.15s latency).
Host 172.17.6.107 is up (0.15s latency).
Host 172.17.6.108 is up (0.054s latency).
Host 172.17.6.109 is up (0.045s latency).
Host 172.17.6.110 is up (0.043s latency).
Host 172.17.6.111 is up (0.043s latency).
Host 172.17.6.112 is up (0.045s latency).
Host 172.17.6.113 is up (0.046s latency).
Host 172.17.6.114 is up (0.049s latency).
Host 172.17.6.115 is up (0.049s latency).
Host 172.17.6.116 is up (0.050s latency).
Host 172.17.6.117 is up (0.042s latency).
Host 172.17.6.118 is up (0.052s latency).
Host 172.17.6.119 is up (0.041s latency).
Host 172.17.6.120 is up (0.15s latency).
Host 172.17.6.121 is up (0.044s latency).
Host 172.17.6.123 is up (0.15s latency).
Host 172.17.6.124 is up (0.042s latency).
Host 172.17.6.126 is up (0.15s latency).
Host 172.17.6.127 is up (0.16s latency).
Host 172.17.6.128 is up (0.13s latency).
Host 172.17.6.129 is up (0.047s latency).
Host 172.17.6.130 is up (0.043s latency).
Host 172.17.6.131 is up (0.043s latency).
Host 172.17.6.132 is up (0.039s latency).
Host 172.17.6.133 is up (0.041s latency).
Host 172.17.6.134 is up (0.039s latency).
Host 172.17.6.135 is up (0.040s latency).
Host 172.17.6.136 is up (0.039s latency).
Host 172.17.6.137 is up (0.038s latency).
Host 172.17.6.138 is up (0.039s latency).
Host 172.17.6.139 is up (0.038s latency).
Host 172.17.6.140 is up (0.040s latency).
Host 172.17.6.141 is up (0.13s latency).
Host 172.17.6.142 is up (0.040s latency).
Host 172.17.6.144 is up (0.14s latency).
Host 172.17.6.145 is up (0.084s latency).
Host 172.17.6.146 is up (0.039s latency).
Host 172.17.6.147 is up (0.14s latency).
Host 172.17.6.148 is up (0.038s latency).
Host 172.17.6.149 is up (0.040s latency).
Host 172.17.6.150 is up (0.14s latency).
Host 172.17.6.151 is up (0.067s latency).
Host 172.17.6.152 is up (0.039s latency).
Host 172.17.6.153 is up (0.047s latency).
Host 172.17.6.154 is up (0.047s latency).
Host 172.17.6.155 is up (0.14s latency).
Host 172.17.6.156 is up (0.16s latency).
Host 172.17.6.157 is up (0.064s latency).
Host 172.17.6.158 is up (0.055s latency).
Host 172.17.6.159 is up (0.062s latency).
Host 172.17.6.160 is up (0.057s latency).
Host 172.17.6.161 is up (0.056s latency).
Host 172.17.6.162 is up (0.055s latency).
Host 172.17.6.163 is up (0.060s latency).
Host 172.17.6.164 is up (0.058s latency).
Host 172.17.6.165 is up (0.16s latency).
Host 172.17.6.166 is up (0.054s latency).
Host 172.17.6.167 is up (0.054s latency).
Host 172.17.6.168 is up (0.16s latency).
Host 172.17.6.169 is up (0.056s latency).
Host 172.17.6.170 is up (0.056s latency).
Host 172.17.6.171 is up (0.055s latency).
Host 172.17.6.172 is up (0.056s latency).
Host 172.17.6.173 is up (0.055s latency).
Host 172.17.6.174 is up (0.057s latency).
Host 172.17.6.175 is up (0.17s latency).
Host 172.17.6.176 is up (0.043s latency).
Host 172.17.6.177 is up (0.041s latency).
Host 172.17.6.178 is up (0.16s latency).
Host 172.17.6.179 is up (0.042s latency).
Host 172.17.6.180 is up (0.097s latency).
Host 172.17.6.181 is up (0.040s latency).
Host 172.17.6.182 is up (0.049s latency).
Host 172.17.6.183 is up (0.099s latency).
Host 172.17.6.184 is up (0.042s latency).
Host 172.17.6.185 is up (0.043s latency).
Host 172.17.6.186 is up (0.11s latency).
Host 172.17.6.187 is up (0.10s latency).
Host 172.17.6.192 is up (0.17s latency).
Host 172.17.6.193 is up (0.11s latency).
Host 172.17.6.194 is up (0.044s latency).
Host 172.17.6.195 is up (0.046s latency).
Host 172.17.6.196 is up (0.12s latency).
Host 172.17.6.197 is up (0.047s latency).
Host 172.17.6.198 is up (0.047s latency).
Host 172.17.6.199 is up (0.046s latency).
Host 172.17.6.200 is up (0.045s latency).
Host 172.17.6.201 is up (0.17s latency).
Host 172.17.6.202 is up (0.086s latency).
Host 172.17.6.203 is up (0.047s latency).
Host 172.17.6.204 is up (0.17s latency).
Host 172.17.6.205 is up (0.18s latency).
Host 172.17.6.206 is up (0.18s latency).
Host 172.17.6.207 is up (0.085s latency).
Host 172.17.6.208 is up (0.044s latency).
Host 172.17.6.209 is up (0.043s latency).
Host 172.17.6.210 is up (0.085s latency).
Host 172.17.6.211 is up (0.088s latency).
Host 172.17.6.212 is up (0.055s latency).
Host 172.17.6.213 is up (0.19s latency).
Host 172.17.6.214 is up (0.053s latency).
Host 172.17.6.215 is up (0.049s latency).
Host 172.17.6.216 is up (0.20s latency).
Host 172.17.6.217 is up (0.051s latency).
Host 172.17.6.218 is up (0.049s latency).
Host 172.17.6.219 is up (0.055s latency).
Host 172.17.6.220 is up (0.050s latency).
Host 172.17.6.221 is up (0.050s latency).
Host 172.17.6.222 is up (0.051s latency).
Host 172.17.6.223 is up (0.051s latency).
Host 172.17.6.224 is up (0.051s latency).
Host 172.17.6.225 is up (0.051s latency).
Host 172.17.6.226 is up (0.052s latency).
Host 172.17.6.227 is up (0.19s latency).
Host 172.17.6.228 is up (0.041s latency).
Host 172.17.6.229 is up (0.041s latency).
Host 172.17.6.230 is up (0.19s latency).
Host 172.17.6.231 is up (0.041s latency).
Host 172.17.6.232 is up (0.039s latency).
Host 172.17.6.233 is up (0.18s latency).
Host 172.17.6.234 is up (0.039s latency).
Host 172.17.6.235 is up (0.039s latency).
Host 172.17.6.236 is up (0.20s latency).
Host 172.17.6.237 is up (0.049s latency).
Host 172.17.6.238 is up (0.048s latency).
Host 172.17.6.239 is up (0.050s latency).
Host 172.17.6.240 is up (0.049s latency).
Host 172.17.6.241 is up (0.20s latency).
Host 172.17.6.242 is up (0.048s latency).
Host 172.17.6.243 is up (0.050s latency).
Host 172.17.6.244 is up (0.20s latency).
Host 172.17.6.245 is up (0.052s latency).
Host 172.17.6.246 is up (0.048s latency).
Host 172.17.6.247 is up (0.050s latency).
Host 172.17.6.248 is up (0.050s latency).
Host 172.17.6.249 is up (0.047s latency).
Host 172.17.6.250 is up (0.047s latency).
Host 172.17.6.251 is up (0.046s latency).
Host 172.17.6.252 is up (0.048s latency).
Host 172.17.6.253 is up (0.049s latency).
Host 172.17.6.254 is up (0.047s latency).
Host 172.17.6.255 is up (0.048s latency).
Nmap done: 256 IP addresses (233 hosts up) scanned in 16.45 seconds



Ora, la domanda da un milione di dollari: STIAMO SCHERZANDO, VERO? Passi se e' il sysadmin inesperto di turno a creare reti con indirizzi a caso nell'infrastruttura privata di una PMI (negli ultimi dieci anni si e' visto di tutto: 128.0.0.0/24, 192.0.0.0/24); ma qui si sta parlando di gestori di telecomunicazioni, mica bruscolini. Qui, le sole due possibilita' sono che ad aver clamorosamente sbagliato (o ad aver sconfigurato per benino qualche firewall) possa essere stata Telecom Italia oppure il gestore della parte italiana di SeaBone. Scusate se e' poco.
By rdo il Sab 18 Dec, 2010 18:47 CET

Manca di sale?

Tre uscite di strada, oggi. Il record non appartiene a chi qui scrive, ma ad una curva non lontana da dove abita chi scrive, nemmeno tanto insidiosa ma resa tale dalle condizioni del tempo, cioe' dalla recente nevicata e dalla successiva gelata.
Ieri sera e' stato necessario addentrarsi in alcune strade, nella vicina provincia di Brescia. Erano percorribili, seppure con la dovuta cautela: c'entrera' col fatto che i Bresciani, anche quelli della Bassa, sono soliti tornarsene a baita dopo il lavoro? Questo va certamente a loro favore.
Una volta in provincia di Cremona, pero', tutto cambia per il peggio: ieri sera la rotatoria di Cignone era diventata un vero e proprio esercizio di drifting da eseguirsi (ed effettivamente eseguito, non certo di proposito, con una Punto Van) a non oltre venti chilometri orari.
Non e' questo il luogo per descrivere lo scaricabarile nel quale i soggetti interessati sicuramente si produrranno: bastera' semplicemente scrivere che non e' la prima volta che ci si scorda di salare le strade quando minaccia di nevicare e che questo accade con impressionante regolarita' proprio nella zona di chi scrive. Non e', quindi, il primo anno in cui infrastrutture da tempo essenziali diventano un vero e proprio pericolo. Manca di sale, certamente, la testa di certi amministratori, di certi burocrati, di certe persone che, per muoversi, aspettano puntualmente che i buoi siano scappati dalla stalla. E se lo Stato si ricordasse di licenziare una buona volta chi non fa il proprio dovere?
Proprio in questi giorni, i mass-media inzuppano il biscotto nello scandalo della Toscana paralizzata. Provassero un po' a parlare di quel che accade in Lombardia, ovvero di cio' che, essendo del tutto prevedibile, e' anche facilmente evitabile.
By rdo il Mar 28 Sep, 2010 19:43 CET

Stupidi vs. RFC (e tutti noi) 2-0

Questa e' un'avventura del Sistemista Olografico d'Emergenza (C) (R) (TM). L'SOE e' un programma di front-end con database diagnostico incorporato, creato per tentare di automatizzare l'assistenza tecnica presso i provider Internet.

Le RFC (Request For Comments) sono documenti che spiegano come funzionano i protocolli di rete utilizzati in Internet, a partire dal TCP-IP stesso. Ovviamente, tali documenti regolano anche il funzionamento di servizi mission-critical come la posta elettronica, in particolare il protocollo SMTP. Le RFC sono molto chiare su cosa un server SMTP DEVE fare in una data situazione. Peccato che, ogni tanto (o ogni poco) le solite multinazionali decidano di interpretare gli standard a modo loro. In teoria, cio' puo' anche funzionare, salvo il fatto che prima o poi qualcuno nel mondo crea meccanismi software assumendo che i produttori di software, TUTTI, aderiscano alle RFC. Segue un breve estratto della RFC 2821, protocollo SMTP.

Only resolvable, fully-qualified, domain names (FQDNs) are permitted
when domain names are used in SMTP. In other words, names that can
be resolved to MX RRs or A RRs (as discussed in section 5) are
permitted, as are CNAME RRs whose targets can be resolved, in turn,
to MX or A RRs.


Che in Italiano significa:

Quando si usano nomi di dominio ("chiocciola" @ e quanto segue) in SMTP
sono permessi SOLO nomi che risolvono come record MX oppure record A nei
DNS, o al massimo CNAME degli stessi record MX o A.



I DNS Dinamici funzionano secondo questo principio, permettendo a chiunque voglia di creare un proprio server di posta privato che, risolvendo con un A-record corrispondente al proprio dominio, sara' utilizzabile per spedirci sopra posta. Bello, vero? Tutto sembra funzionare correttamente fino a quando un certo provider (lo stesso dell'SOE) ha smesso di recapitare messaggi ai sistemi con DNS dinamico. La diagnosi eseguita dall'SOE ha mostrato un errore proveniente da un sistema... Microsoft Exchange, il quale a quanto pare NON SPEDISCE AGLI A-RECORD MA SOLO AGLI MX-RECORD, IN PALESE VIOLAZIONE DELLE RFC!!
Quel che non e' chiaro e' perche', dopo disagi assurdi legati ai sistemi di un singolo provider, inclusi numerosi tentativi di aprirgli la segnalazione tramite il sito web (fallisce costantemente), una e-mail di test ricevuta da chi, presumibilmente, non ha nemmeno capito il problema, una risposta a tale messaggio con copia dell'errore esatto, nessun numero di ticket per tracciare l'evento E UNA SETTIMANA DI TOTALE SILENZIO, il SOE, stavolta nel ruolo di cliente nei guai, si sia dovuto fare la diagnosi da solo E trovare il workaround. Nel caso di utenti DynDNS, questo consiste (per come e' fatta la loro console) nella creazione di un MX secondario con un altro proprio nome dinamico (questo forza l'esistenza dell'A-Record anche come MX primario); nel caso degli utenti di altri servizi basta la creazione del solo MX primario con il proprio stesso nome (occhio al punto in fondo!).

Ogni ulteriore commento e' lasciato a chi conosce il mestiere, ormai definitivamente avvelenato da:
  • amministratori di sistema "certificati" (=definitivamente ingabbiati in un perverso meccanismo "non avrai altro software che il mio!")
  • amministratori di sistema che, per propria politica o per terrore di fare il proprio mestiere, non ne vogliono sapere di sfiorare qualcosa che sia diverso da Windows (uno a caso, il non poi tanto immaginifico Giovy del quale alcuni colleghi del SOE ogni tanto scrivono)
  • multinazionali stupide, convinte di poter piegare gli standard al proprio comodo (ogni riferimento alla vicenda degli allegati TNEF e' puramente voluto)
  • help desk messi su alla meno peggio, cioe' con personale precario e/o non qualificato
  • procedure di assistenza automatica che non funzionano
  • in generale, manager faciloni e/o rampanti sparsi a piene mani per ogni dove.

By rdo il Mar 28 Sep, 2010 19:24 CET

Stupidi vs. RFC (e tutti noi) 1-0

Questa e' un'avventura del Sistemista Olografico d'Emergenza (C) (R) (TM). L'SOE e' un programma di front-end con database diagnostico incorporato, creato per tentare di automatizzare l'assistenza tecnica presso i provider Internet.

Le RFC (Request For Comments) sono documenti che spiegano come funzionano i protocolli di rete utilizzati in Internet, a partire dal TCP-IP stesso. Ovviamente, tali documenti regolano anche il funzionamento di servizi mission-critical come la posta elettronica, in particolare il protocollo SMTP. Le RFC sono molto chiare su cosa un server SMTP DEVE fare in una data situazione. Peccato che, ogni tanto (o ogni poco) le solite multinazionali decidano di interpretare gli standard a modo loro. In teoria, cio' puo' anche funzionare, salvo il fatto che prima o poi qualcuno nel mondo crea meccanismi software assumendo che i produttori di software, TUTTI, aderiscano alle RFC. E' il caso delle greylist, una contromisura antispam per la quale messaggi da un mittente sconosciuto (una combinazione classica e' la terna ip+mailsorgente+maildestinazione) viene rifiutata temporaneamente, con l'esplicito invito a ritentare in un secondo momento; a partire dal secondo tentativo in poi, il mittente e' considerato affidabile e non gli viene piu' chiesto di ritentare (al server, l'utente non deve fare niente).

COMPUTER > (chirp) Attivato Sistemista Olografico di Emergenza.
SOE > Precisare la natura dell'emergenza.
LUSER > AIUTO! STATE RIFIUTANDO POSTA DA UN NOSTRO CLIENTE! CI STATE BLOCCANDO IL GIRO D'AFFARI! STATE ACCELERANDO LO SCIOGLIMENTO DEI GHIACCIAI! STATE PER FAR CROLLARE LA TORRE DI PISA! STATE...
SOE > Credo d'aver capito. Puo' darmi gli estremi di una spedizione sicuramente fallita, per favore? Cioe', chi ha spedito a quale indirizzo e quando? I dati di un solo messaggio di solito bastano per capire l'origine del problema.
LUSER > Noi siamo , il Cliente ci ha mandato un messaggio giusto ieri e dice che lo avete respinto!
SOE > Computer, ricerca messaggi nella giornata di ieri, da a .
COMPUTER > (chirp) Un messaggio trovato, ore 14.26; intervento greylist tuttora pendente.
SOE > Dopo UN GIORNO non hanno ritentato?
COMPUTER > (chirp) Confermato.
SOE > Questo e' strano; posso contattare la controparte per capirci qualcosa?
LUSER > Certamente: il loro numero e' 555-0123.
SOE > Grazie, ora vedo di capirci di piu' e risolvere. Computer, chiamami il 555-0123.
LUSER2 > Salve qui e' l'ufficio acquisti di BigCo, come posso aiutarla?
SOE > Salve, sono dell'Assistenza Tecnica del provider di servizi di orkokan.it: stavo effettuando verifiche sulle Vostre difficolta' di invio e-mail al nostro Cliente. Puo' dirmi cos'e' successo quando ha tentato l'invio ieri?
LUSER2 > Il messaggio e' tornato indietro quasi subito con un errore.
SOE > Quasi subito? Strano. Quale errore?
LUSER2 > Delivery status notification... momento: qui dice "421 Greylist filter, please retry later."
SOE > Si', ma e' un comportamento fuori specifiche: a questo (come a qualsiasi altro errore serie 400) non avrebbe dovuto seguire il rimbalzo dell'e-mail a lei, avrebbe dovuto seguire un tentativo successivo che, riconosciuto come tale dai nostri sistemi, sarebbe andato a buon fine. Che server di posta avete?
LUSER2 > Il migliore: Microsoft Exchange 5.5!
SOE > (dirottando un po' di percorsi neurali rimasti fulminati) Si direbbe che nemmeno il migliore sia esente da inconvenienti, se si comporta cosi'. Imposto un'eccezione per l'IP pubblico della Vostra macchina, per aggirare l'inconveniente.

Ed eccezione fu, da quel momento in poi e per ogni maledetto Exchange bacato creasse il problema, ovviamente sempre imputato al provider, reo soltanto di avere un software antispam scritto tenendo conto delle RFC.
By rdo il Sab 11 Sep, 2010 10:38 CET

We have all the time in the world

Questa e' un'avventura del Sistemista Olografico d'Emergenza (C) (R) (TM). L'SOE e' un programma di front-end con database diagnostico incorporato, creato per tentare di automatizzare l'assistenza tecnica presso i provider Internet.

Le variazioni nei servizi DNS -ivi compresi i trasferimenti di dominio- non si possono, il piu' delle volte, considerare istantanee. Normalmente, la propagazione dei nuovi dati (o, per meglio dire, la scadenza dei vecchi, a seguito della quale avviene una rilettura dall'origine) e' subordinata a un "Time To Live" (TTL, tempo di vita) deciso dal gestore del singolo DNS secondo la propria convenienza tecnica o amministrativa. Un TTL breve comporta molte interrogazioni al DNS, ma rendera' anche "facile", ossia rapido, al mondo accorgersi di eventuali cambiamenti, e viceversa. Scelte di questo tipo impattano, a volte anche in maniera patologica, su operazioni di cambio anche strutturali, come quella del maintainer, ovvero della societa' che gestisce i DNS autoritativi per un certo dominio, cioe' i sistemi che materialmente fungono da riferimento ufficiale per il mondo intero. Dato che i server e servizi DNS sono cio' che permette di usare i nomi di dominio, tanto nei navigatori Internet quanto nella parte dopo la "@" nei servizi di posta quanto in tutti gli altri servizi della rete Internet, manovrarli nella maniera corretta ha conseguenze importanti sulla visibilita' dei servizi del singolo dominio, ovvero, all'atto pratico, sul loro effettivo funzionamento.

COMPUTER > (chirp) Attivato Sistemista Olografico di Emergenza.
SOE > Precisare la natura dell'emergenza.
LUSER > AIUTO! L'OPERAZIONE DI ATTIVAZIONE DEI NOSTRI SERVIZI PRESSO DI VOI NON VA! CHE STATE COMBINANDO?
SOE > Chiedo scusa, vorrebbe identificarsi?
LUSER > Sono J.P.Luser, della LuserCo! Abbiamo trasferito il nostro dominio lusertrade.co.it presso di Voi, dopo che e' rimasto in parcheggio altrove, per cominciare a usarlo. Ci avete promesso un servizio posta e un sito web, ma NON VA NIENTE!
SOE > Da qui vedo che il Network Information Center italiano ha confermato una settimana fa l'operazione di cambio maintainer, facendoci diventare autoritativi per lusertrade.co.it e che i nostri DNS, servizi posta e servizi web sono impostati allo scopo da allora. Vedo correttamente il sito www.lusertrade.co.it. Vuole che Le invii un messaggio di posta elettronica, su una delle caselle di recente attivazione?
LUSER > Ok, proviamo un po: mandate a .
SOE > (smanettando su un client di posta qualsiasi) Eseguito. Attenda qualche secondo, poi faccia un "invia-e-ricevi".
LUSER > (dopo qualche momento) LO VEDO! Ma che succede, allora?
SOE > E' possibile che il mondo non si sia ancora accorto delle modifiche. Il cambio avviene gradualmente, a macchia di leopardo, presso i singoli provider: di solito e' solo una questione di tempo. (smanettando su un client di posta qualsiasi) Intanto che tento un invio da parte di un provider gratuito esterno, per prova, puo' dirmi che cosa vede quando, dalla Sua connettivita', tenta di raggiungere www.lusertrade.co.it?
LUSER > Continuo a vedere la pagina di parcheggio di domainparking.co.it. Per questo fatico a credere che abbiate attivato qualcosa.
SOE > Glielo confermo, e' un po' difficile sbagliarsi su operazioni di questa portata. Va capito, a questo punto, che cosa ostacola la visibilita' dei cambiamenti.
COMPUTER > (chirp) Ricevuto messaggio di rimbalzo per .
SOE > E' arrivato un ulteriore risultato, un esito di una mia prova. Vediamo un po' che cosa mi dice.

---------------
Attention: Non-Delivery Report
---------------

This report is generated by the email server at:

immensogratuito.it

The message with subject:

"Test per LuserCo"

and attached to this report was not delivered to
the following recipients:

Address:
Reason: 5.1.1 Unable to resolve fakemx.lusertrade.domainparking.co.it (550)
------


SOE > Si direbbe che DomainparkingCo abbia eliminato la vecchia zona, come da regolare richiesta del NIC Italiano, ma che mezzo mondo tenti ancora di arrivare li'; i risultati possono essere i piu' diversi, in questo scenario, ma per forza sbagliati. Serve un controllo piu' dettagliato, a partire da una situazione sicuramente anomala. Computer, accesso client DNS su ns1.immensogratuito.it, mostrare i dati per interrogazione MX.
LUSER > Cosa sono gli MX?
SOE > Sono i server di posta "pubblicati" sulla rete Internet per un dato dominio: chi vuole spedire posta elettronica a quel dominio, manda sulle macchine cosi' rubricate.
COMPUTER > (chirp) Operazione completata.

DomainTTLTypePriorityServer
lusertrade.co.it.15768000IN MX0fakemx.lusertrade.domainparking.co.it.


SOE > Il TTL mi sembra un po' alto. Computer, riconvertire il TTL da secondi a giorni.
COMPUTER > (chirp) Centoottantadue giorni e dodici ore.
SOE > SEI MESI??!
LUSER > Ah, si', stavamo giusto per chiederVelo. Quando registrammo il dominio implementammo una misura di sicurezza per evitare che ci venisse soffiato da terze parti in caso di dimenticanze nel rinnovo.
SOE > Vuol dire che siete stati VOI?!
LUSER > Si', e sarebbe il caso, dopo aver risolto questo problema, di implementare tale contromisura anche sui Vostri DNS.
SOE > Volentieri, esaminero' la Vostra richiesta entro un anno. Nel frattempo, mi duole comunicarVi che avreste dovuto far abbassare al precedente maintainer i TTL di quel dominio a tempi accettabili, di qualche giorno al massimo, almeno sei mesi prima di trasferirlo. Reputo necessario, data la situazione, un tempo non inferiore ai sei mesi perche' il mondo intero si accorga del cambio, dato che non e' in nostro potere forzare su terze parti, cioe' presso i DNS dei provider e delle altre reti nel mondo, l'aggiornamento dei dati.
LUSER > Mi sembra impossibile!
SOE > E' la verita'. A parte il fatto che un elenco di tali soggetti non puo' esistere per natura, il servizio DNS e' tale per cui un dato viene aggiornato solo se chi ne ha bisogno lo ri-preleva dall'origine. Nel caso di DNS di terze parti, non autoritativi, cio' avviene solo a seguito della scadenza del medesimo, cioe' del trascorrere del TTL dalla lettura del dato attualmente immagazzinato. In poche parole, per ora e per i prossimi sei mesi scarsi, se qualcuno riesce a raggiungere correttamente i servizi del dominio lusertrade.co.it e' solo per semplice fortuna, cioe' perche' non ci ha provato nei sei mesi precedenti il cambio, oppure per fortunate coincidenze tecniche. Ad esempio, altre aziende nostre Clienti potranno perlomeno mandarVi posta elettronica, spedendo proprio dal medesimo gruppo di server che ospitano anche i Vostri servizi (la consegna conta come "locale"). Computer, chiudere la segnalazione con la motivazione "problema tra la tastiera e la sedia" e chiudere il Sistemista Olografico di Emergenza.
By rdo il Sab 26 Jun, 2010 13:51 CET

Alibi perfetto

Questa e' un'avventura del Sistemista Olografico d'Emergenza (C) (R) (TM). L'SOE e' un programma di front-end con database diagnostico incorporato, creato per tentare di automatizzare l'assistenza tecnica presso i provider Internet.

Molti siti web (compreso questo) funzionano con una serie di pagine "attive" che non sono semplice HTML ma strutture programmate in qualche linguaggio (Perl, PHP, Vbscript, C#.NET, Java o altro) che pescano i dati da un database. Il diavolo comincia a metterci la coda quando ci sono tre o piu' soggetti coinvolti nell'operazione.

COMPUTER > (chirp) Attivato Sistemista Olografico di Emergenza.
SOE > Precisare la natura dell'emergenza.
LUSER > AIUTO! Il database del nostro sito non si aggiorna! O meglio, la console di amministrazione mostra tutto aggiornato, ma il sito no.
SOE > Avete un proxy, per caso?
LUSER > No, o meglio si' ma lo abbiamo gia' bypassato. La nostra sede ha una connettivita' ISDN per le emergenze e stiamo provando a usare quella, tenendola separata dal resto della rete aziendale.
SOE > Curioso. Qual'e' il Vostro sito?
LUSER > www.noivendiamoquelchecipare.it.
SOE > Effettivamente, risulta uno di quelli da noi gestiti per Vostro conto. Computer, fammi entrare in modalita' amministrativa sul server sharedwebsites12.noialtrisoli.it.
COMPUTER > (chirp) Comando confermato.
LUSER > Secondo la console di amministrazione, il prezzo dei sarchiaponi al malto, ID 42 della tabella Prodotti, dovrebbe essere 57. Il sito, pero', continua a mostrare il vecchio prezzo: 24. E' un problema, e' un mancato guadagno, e' un...
SOE > E' un grosso equivoco, ma non vedo ancora dove. Ho appena interrogato il database, effettivamente dice 57. Per aggiornare il database, Voi Vi recate sempre su http://nostrodatabaseadmin12.noialtrisoli.it, vero?
LUSER > Certamente.
SOE > Pero', se richiamate http://www.noivendiamoquelchecipare.it si continua a vedere il vecchio prezzo... ho davanti un browser anch'io, in questo momento. Mi viene un dubbio... computer, dammi l'indirizzo di www.noivendiamoquelchecipare.it e dimmi da chi e' servito il dominio.
COMPUTER > (chirp) www.noivendiamoquelchecipare.it e' un alias che punta a webserver4.piccolawebagency.it. La zona DNS noivendiamoquelchecipare.it e' servita dal DNS ns1.piccolawebagency.it.
LUSER > Trovato il problema?
SOE > Forse si'. PiccolaWebAgency e' ancora il gestore del codice del Vostro Sito, vero?
LUSER > Certo, ma i server li gestite voi...
SOE > Non piu': ci hanno bypassati, cosicche' il server web e il database che il mondo vede non sono piu' i nostri, ma i loro. Non solo: lo hanno fatto senza dirlo a Voi e a noi. Non solo: cosi' facendo, abbiamo tenuto in funzione e Vi abbiamo fatturato un servizio rimasto inutilizzato. Non solo: si sono pure scordati di dirvi come sono cambiate le procedure per l'aggiornamento del database.
LUSER > COSA??!
SOE > Ho paura di si'. Immagino che la prima cosa da fare sara' procedere ad una disdetta...
LUSER > Si', ma non so ancora se dei Vostri servizi o dei LORO. Vi faro' sapere. Grazie infinite.
SOE > Di nulla. Computer, chiudere il Sistemista Olografico di Emergenza.
By rdo il Sab 26 Jun, 2010 13:18 CET

Chiuso per ferie

Questa e' un'avventura del Sistemista Olografico d'Emergenza (C) (R) (TM). L'SOE e' un programma di front-end con database diagnostico incorporato, creato per tentare di automatizzare l'assistenza tecnica presso i provider Internet.

L'estate e' una stagione bellissima. No?

COMPUTER > (chirp) Attivato Sistemista Olografico d'Emergenza.
SOE > Precisare la natura dell'emergenza.
COMPUTER > (chirp) Code dei relay di posta in crescita lenta ma costante. Difficolta' nella spedizione di messaggi al server internalmail.mediaimpresaqualsiasi.it che risulta appartenere al nostro Cliente "Media Impresa Qualsiasi".
SOE > Computer, chiamami la Media Impresa Qualsiasi.
COMPUTER > (chirp) Operazione completata.
(sullo schermo principale della sala macchine appare un monoscopio Philips PM5544)
MIQ > Questa e' una registrazione. La Media Impresa Qualsiasi e' chiusa dal 26 di questo mese fino al 14 del mese prossimo. Chiamate dopo quel giorno. Grazie infinite.
COMPUTER > (chirp) Collegamento interrotto dalla controparte.
SOE > Proprio divertente. Computer, i tempi di persistenza dei messaggi nelle code sono ancora di quattro giorni?
COMPUTER > (chirp) Affermativo.
SOE > Odio fare di queste cose... computer, metti in HOLD le code per la destinazione internalmail.mediaimpresaqualsiasi.it, programma una mia riattivazione automatica il 14 del mese prossimo, con il compito di rimetterle in modalita' normale. E spera che non siano troppe le aziende che abbassano l'interruttore generale della sala server quando sono chiuse per ferie, se no finiamo lo spazio disco sui relay.
COMPUTER > (chirp-buzz) Comando "sperare" sconosciuto. Le altre operazioni sono completate.
By rdo il Sab 26 Jun, 2010 12:47 CET

Benvenuti al Ministero (2)

Questa e' un'avventura del Sistemista Olografico d'Emergenza (C) (R) (TM). L'SOE e' un programma di front-end con database diagnostico incorporato, creato per tentare di automatizzare l'assistenza tecnica presso i provider Internet.

A volte la Pubblica Amministrazione prende a prestito dall'ambiente privato i difetti peggiori, ad esempio quello di esternalizzare a sproposito cariche o funzioni.

COMPUTER > (chirp) Rilevata condizione di allarme, attivato Sistemista Olografico d'Emergenza.
SOE > Precisare la natura dell'emergenza.
COMPUTER > (chirp) Livelli abnormi di messaggi in uscita nelle code di tutti i relay di posta. Numero medio: quattromila; in aumento al ritmo di sette al minuto su ognuno dei relay.
SOE > Delle due l'una: o siamo sotto attacco, oppure qualcuno dei nostri clienti e' diventato un mittente di spam, magari inconsapevole. Computer, mostra un campione delle code di uno dei relay di posta.
COMPUTER > (chirp) Operazione completata.
Indirizzo mittenteIndirizzo destinatarioServer mittenteStato
info@orkokan.itinfo@othercompany.itinternalmail.orkokan.itProcessing to mail.othercompany.it
myohmy@internationallottery.infosomeone@immensogratuito.itinternalmail.funzionepubblica.it.comPending
bigger@bestpharmacy.orgquarcuno@noisiamoimigliori.itinternalmail.funzionepubblica.it.comProcessing to mail.noisiamoimigliori.it
longer@bestpharmacy.orgtiziocaio@altroprovider.itinternalmail.funzionepubblica.it.comProcessing to mail.altroprovider.it
bigboobs@sexaboveandbeyond.ruinfo@acme.cominternalmail.funzionepubblica.it.comPending
commerciale@mycompany.itcontabilita@mycompany.itmail.providerwireless.itPending
kinkylesbians@sexaboveandbeyond.rumanager@company.co.ukinternalmail.funzionepubblica.it.comPending
myohmy@internationallottery.infoinfo@securityfirm.co.ilinternalmail.funzionepubblica.it.comPending
homebanking@bancaitaliana.magari.brignaropollo@grossoprovider.itinternalmail.funzionepubblica.it.comPending

SOE > Sento puzza di bruciacchiato... computer, mostra tutte le informazioni disponibili su uno dei messaggi accodati da internalmail.funzionepubblica.it.com; ad esempio, quello con mittente .
COMPUTER > (chirp) Operazione completata.
Dakinkylesbians@sexaboveandbeyond.ru
Amanager@company.co.uk
DataOggi, 3 minuti fa
OggettoThey are WILD AND RELENTLESS! Subscribe NOW to our website!
Server mittenteinternalmail.funzionepubblica.it.com
Computer mittenteil server mittente dichiara di aver ricevuto da dialup-77.34-network.communicationsprovider.br
Autorizzazione messaggioOK in quanto proveniente dal server del cliente funzionepubblica.it.com
Dimensione47kB
StatoRicerca destinazione tramite record MX di company.co.uk

SOE > Computer, controllo open relay su internalmail.funzionepubblica.it.com.
COMPUTER > (buzz) Verifica negativa, server apparentemente sicuro.
SOE > Computer, controllo open relay su internalmail.funzionepubblica.it.com, utilizzare connettivita' alternativa.
COMPUTER > (buzz) Verifica negativa, risultato precedente confermato.
SOE > Da qui, probabilmente; da dovunque no. Computer, chiamami funzionepubblica.it.com.
COMPUTER (chirp) Operazione completata.
(sullo schermo appare l'immagine di una serena ragazza mora)
EP > Salve, sono Emma P.: come posso aiutarla?
SOE > Salve, sono il Sistemista Olografico di Emergenza; La disturbo per comunicare un fatto assai grave. Il Vostro server di posta interno sta mandando e-mail anche per conto terzi. Ovviamente, qualcuno se ne sta gia' approfittando per impestare noi e il mondo intero con ogni genere di messaggio-spazzatura. Potete far controllare la cosa, per favore?
EP > Certamente, lo faro' presente.
SOE > Grazie infinite. Mi raccomando, la cosa ha una certa urgenza: la situazione puo' degenerare rapidamente e produrre problemi maggiori, nel futuro.
EP > D'accordo.
SOE > Computer, chiudere il collegamento e cancellare dalle code qualsiasi messaggio attualmente presente, inviato da internalmail.funzionepubblica.it.com che non abbia un mittente .
COMPUTER > (chirp-buzz) Comando confermato. Tempo stimato per il completamento: quindici minuti circa.


Il giorno dopo.


SOE > Computer, stato delle code dei server di posta uscente?
COMPUTER > (chirp) In ascesa continua.
SOE > OK, si fa per dire: richiamami funzionepubblica.it.com.
COMPUTER (chirp) Operazione completata.
(sullo schermo appare l'immagine di una serena ragazza mora)
EP > Salve, sono Emma P.: come posso aiutarla?
SOE > Potrebbe aiutare spiegandomi perche' il Vostro server di posta interno e' ancora alla merce' del primo che passa, o quasi.
EP > Eh, il consulente non e' ancora passato.
SOE > Scusi, vuol dire che il Vostro server interno non lo gestite Voi?
EP > Eh no, sa, i computer li fa uno fuori...
SOE > I... tutti?
EP > Si'.
SOE > Ma il consulente sa cosa sta succedendo?
EP > Si' si'.
SOE > E ALLORA SOLLECITATELO, per favore. Lo pagate, no? Se lo chiamate deve svegliarsi!
EP > D'accordo.
SOE > Grazie. Computer, chiudere il collegamento E il Sistemista Olografico d'Emergenza e poi ripetere l'operazione del giorno precedente.
COMPUTER (chirp) Comando confermato. Tempo stimato al completamento: venti minuti circa.


Due giorni dopo.


SOE > Computer, stato delle code dei server di posta uscente?
COMPUTER > (chirp) In ascesa continua.
SOE > Richiamami funzionepubblica.it.com.
COMPUTER (chirp) Operazione completata.
(sullo schermo appare l'immagine di una serena ragazza mora)
EP > Salve, sono Emma P.: come posso aiutarla? Oh, e' ancora Lei? Sa, il consulente non e' ancora...
SOE > Si fidi, l'avevo capito. Senta, puo' darci i riferimenti di questa persona, cosi' la contattiamo noi?
EP > In effetti, forse e' meglio: l'indirizzo e-mail e' .
SOE > Grazie. Computer, chiudi il collegamento e componi un nuovo messaggio.
Dasoe@noialtrisoli.it
Apoverocristo@caporalatoinformatico.troppoindaffaratipercagarvi.it
OggettoURGENTE situazione critica presso funzionepubblica.it.com
MessaggioSalve, noi non ci conosciamo; siamo i gestori del server di posta uscente per funzionepubblica.it.com. Pur non essendo completamente open relay, il server di posta interno dell'organizzazione in oggetto, da Voi gestito, risulta accettare e rimandare a noi, per la consegna al mondo intero, enormi quantita' di spam e altri messaggi indesiderati. Nel reciproco interesse, e' urgente provvedere a bloccare all'origine tale flusso di messaggi, in quanto ci troviamo da due giorni a tamponare manualmente la falla, andando molto oltre i nostri regolari obblighi di assistenza. Grazie infinite, salamelecchi, eccetera.

COMPUTER > (chirp) Messaggio inviato.


Tre giorni dopo.


COMPUTER > (chirp) Attivato sistemista olografico d'emergenza.
SOE > Precisare la natura dell'emergenza.
COMPUTER > Disfunzioni generalizzate e continue nella consegna di messaggi di posta elettronica. Lamentele da n.42 Clienti gia' ricevute, in aumento al ritmo di sette al minuto.
SOE > Mostrami un frammento di log.
COMPUTER > (chirp) Operazione completata.

Jun 26 13:37:57 mx12.noialtrisoli.it mailprogram[process-id] Queue-id=3BF6F78D562 from=boobz@sexsexsex.au to=unoacasoroberto@famosoprovider.it rejected: mail.famosoprovider.it said "555 You fucking bastard spammer, see http://www.thebadasslistofspammers.com "


SOE > Ale'! Siamo finiti a pie' pari in una blacklist pubblica. E credo anche di sapere come... computer, mostrami l'inizio della spedizione 3BF6F78D562 nei log.
COMPUTER > (chirp) Operazione completata.

Jun 26 12:13:14 mx12.noialtrisoli.it mailprogram[process-id] Queue-id=3BF6F78D562 from=boobz@sexsexsex.au to=unoacasoroberto@famosoprovider.it accepted from internalmail.funzionepubblica.it.com


SOE > Che sorpresa. Computer, INTERROMPI L'ACCETTAZIONE DI MESSAGGI DA INTERNALMAIL.FUNZIONEPUBBLICA.IT.COM e spedisci loro un messaggio indicando che l'azione e' stata intrapresa per garantire la funzionalita' dei nostri servizi. Attiva tre istanze dell'SOE di rinforzo all'help desk, per arginare la collera dei Clienti colpiti dal problema, e ripeti l'operazione di pulizia code di due giorni fa. Adesso vedo come se ne esce, da questa dannata blacklist... :-(
Pagina: 1/17 Next Page Fast Next Last Page
1 2 3 17

Menu