post del blog

Ritorna al blog

We have all the time in the world
Posted by rdo on Sab 11 Sep, 2010 10:38 CET
Questa e' un'avventura del Sistemista Olografico d'Emergenza (C) (R) (TM). L'SOE e' un programma di front-end con database diagnostico incorporato, creato per tentare di automatizzare l'assistenza tecnica presso i provider Internet.

Le variazioni nei servizi DNS -ivi compresi i trasferimenti di dominio- non si possono, il piu' delle volte, considerare istantanee. Normalmente, la propagazione dei nuovi dati (o, per meglio dire, la scadenza dei vecchi, a seguito della quale avviene una rilettura dall'origine) e' subordinata a un "Time To Live" (TTL, tempo di vita) deciso dal gestore del singolo DNS secondo la propria convenienza tecnica o amministrativa. Un TTL breve comporta molte interrogazioni al DNS, ma rendera' anche "facile", ossia rapido, al mondo accorgersi di eventuali cambiamenti, e viceversa. Scelte di questo tipo impattano, a volte anche in maniera patologica, su operazioni di cambio anche strutturali, come quella del maintainer, ovvero della societa' che gestisce i DNS autoritativi per un certo dominio, cioe' i sistemi che materialmente fungono da riferimento ufficiale per il mondo intero. Dato che i server e servizi DNS sono cio' che permette di usare i nomi di dominio, tanto nei navigatori Internet quanto nella parte dopo la "@" nei servizi di posta quanto in tutti gli altri servizi della rete Internet, manovrarli nella maniera corretta ha conseguenze importanti sulla visibilita' dei servizi del singolo dominio, ovvero, all'atto pratico, sul loro effettivo funzionamento.

COMPUTER > (chirp) Attivato Sistemista Olografico di Emergenza.
SOE > Precisare la natura dell'emergenza.
LUSER > AIUTO! L'OPERAZIONE DI ATTIVAZIONE DEI NOSTRI SERVIZI PRESSO DI VOI NON VA! CHE STATE COMBINANDO?
SOE > Chiedo scusa, vorrebbe identificarsi?
LUSER > Sono J.P.Luser, della LuserCo! Abbiamo trasferito il nostro dominio lusertrade.co.it presso di Voi, dopo che e' rimasto in parcheggio altrove, per cominciare a usarlo. Ci avete promesso un servizio posta e un sito web, ma NON VA NIENTE!
SOE > Da qui vedo che il Network Information Center italiano ha confermato una settimana fa l'operazione di cambio maintainer, facendoci diventare autoritativi per lusertrade.co.it e che i nostri DNS, servizi posta e servizi web sono impostati allo scopo da allora. Vedo correttamente il sito www.lusertrade.co.it. Vuole che Le invii un messaggio di posta elettronica, su una delle caselle di recente attivazione?
LUSER > Ok, proviamo un po: mandate a .
SOE > (smanettando su un client di posta qualsiasi) Eseguito. Attenda qualche secondo, poi faccia un "invia-e-ricevi".
LUSER > (dopo qualche momento) LO VEDO! Ma che succede, allora?
SOE > E' possibile che il mondo non si sia ancora accorto delle modifiche. Il cambio avviene gradualmente, a macchia di leopardo, presso i singoli provider: di solito e' solo una questione di tempo. (smanettando su un client di posta qualsiasi) Intanto che tento un invio da parte di un provider gratuito esterno, per prova, puo' dirmi che cosa vede quando, dalla Sua connettivita', tenta di raggiungere www.lusertrade.co.it?
LUSER > Continuo a vedere la pagina di parcheggio di domainparking.co.it. Per questo fatico a credere che abbiate attivato qualcosa.
SOE > Glielo confermo, e' un po' difficile sbagliarsi su operazioni di questa portata. Va capito, a questo punto, che cosa ostacola la visibilita' dei cambiamenti.
COMPUTER > (chirp) Ricevuto messaggio di rimbalzo per .
SOE > E' arrivato un ulteriore risultato, un esito di una mia prova. Vediamo un po' che cosa mi dice.

---------------
Attention: Non-Delivery Report
---------------

This report is generated by the email server at:

immensogratuito.it

The message with subject:

"Test per LuserCo"

and attached to this report was not delivered to
the following recipients:

Address:
Reason: 5.1.1 Unable to resolve fakemx.lusertrade.domainparking.co.it (550)
------


SOE > Si direbbe che DomainparkingCo abbia eliminato la vecchia zona, come da regolare richiesta del NIC Italiano, ma che mezzo mondo tenti ancora di arrivare li'; i risultati possono essere i piu' diversi, in questo scenario, ma per forza sbagliati. Serve un controllo piu' dettagliato, a partire da una situazione sicuramente anomala. Computer, accesso client DNS su ns1.immensogratuito.it, mostrare i dati per interrogazione MX.
LUSER > Cosa sono gli MX?
SOE > Sono i server di posta "pubblicati" sulla rete Internet per un dato dominio: chi vuole spedire posta elettronica a quel dominio, manda sulle macchine cosi' rubricate.
COMPUTER > (chirp) Operazione completata.

DomainTTLTypePriorityServer
lusertrade.co.it.15768000IN MX0fakemx.lusertrade.domainparking.co.it.


SOE > Il TTL mi sembra un po' alto. Computer, riconvertire il TTL da secondi a giorni.
COMPUTER > (chirp) Centoottantadue giorni e dodici ore.
SOE > SEI MESI??!
LUSER > Ah, si', stavamo giusto per chiederVelo. Quando registrammo il dominio implementammo una misura di sicurezza per evitare che ci venisse soffiato da terze parti in caso di dimenticanze nel rinnovo.
SOE > Vuol dire che siete stati VOI?!
LUSER > Si', e sarebbe il caso, dopo aver risolto questo problema, di implementare tale contromisura anche sui Vostri DNS.
SOE > Volentieri, esaminero' la Vostra richiesta entro un anno. Nel frattempo, mi duole comunicarVi che avreste dovuto far abbassare al precedente maintainer i TTL di quel dominio a tempi accettabili, di qualche giorno al massimo, almeno sei mesi prima di trasferirlo. Reputo necessario, data la situazione, un tempo non inferiore ai sei mesi perche' il mondo intero si accorga del cambio, dato che non e' in nostro potere forzare su terze parti, cioe' presso i DNS dei provider e delle altre reti nel mondo, l'aggiornamento dei dati.
LUSER > Mi sembra impossibile!
SOE > E' la verita'. A parte il fatto che un elenco di tali soggetti non puo' esistere per natura, il servizio DNS e' tale per cui un dato viene aggiornato solo se chi ne ha bisogno lo ri-preleva dall'origine. Nel caso di DNS di terze parti, non autoritativi, cio' avviene solo a seguito della scadenza del medesimo, cioe' del trascorrere del TTL dalla lettura del dato attualmente immagazzinato. In poche parole, per ora e per i prossimi sei mesi scarsi, se qualcuno riesce a raggiungere correttamente i servizi del dominio lusertrade.co.it e' solo per semplice fortuna, cioe' perche' non ci ha provato nei sei mesi precedenti il cambio, oppure per fortunate coincidenze tecniche. Ad esempio, altre aziende nostre Clienti potranno perlomeno mandarVi posta elettronica, spedendo proprio dal medesimo gruppo di server che ospitano anche i Vostri servizi (la consegna conta come "locale"). Computer, chiudere la segnalazione con la motivazione "problema tra la tastiera e la sedia" e chiudere il Sistemista Olografico di Emergenza.

Permalink: tiki-view_blog_post.php?blogId=5&postId=2627